Risultato

La depressione non conosce nessuna razza, religione, sesso, cultura o credo. È uno squilibrio chimico, come la maggior parte delle malattie, ma tende ad essere ignorato nella comunità desi perché i sintomi sono invisibili finché non è troppo tardi. È una malattia con vari fattori biopsicosociali e non deve essere ignorata a causa della reputazione o dello status. Il rifiuto del trattamento per la malattia mentale a causa del dialogo come "qualcuno può scoprire" o "nessuno vuole sposarti" o "che cosa pensano di noi", non sono abbastanza buoni motivi. Non c'è mai un motivo sufficiente per non ottenere il trattamento per le malattie mentali. Questi sono sintomi reali con effetti collaterali reali e possono peggiorare se la terapia o il farmaco non vengono utilizzati.

La nostra cultura crea una grande quantità di stigmatismo per discutere di malattie mentali. È perché quelle sofferenze sono solitamente considerate pazzesco, non religioso o pigro e hanno semplicemente bisogno di pregare di più o di provare a doverlo essere felici o non parlare di tutto. Ma la verità è che più ci parliamo, più possiamo normalizzare che la depressione e l'ansia esistono nella nostra comunità. Saliamo la nostra cultura del tabù che le nostre comunità hanno. Normalizziamo i trattamenti di queste malattie. Continuiamo a parlare di malattia mentale.